Bye bye contraffazione del Made in Italy: da oggi si può anche grazie ad un metodo ed una APP Marsicana.

By 24 marzo 2015Notizie, Vino

AVEZZANO – Quanti acquisti avete fatto e quanti di questi sono effettivamente Made in Italy? La risposta a questa domanda, purtroppo, non è affatto scontata. La contraffazione rappresenta una delle piaghe che da sempre affligge la produzione del Bel Paese in tutti i campi, dai prodotti alimentari ai capi di abbigliamento passando per gli oggetti di design e gli accessori: per questo aziende e consumatori necessitano di una forte tutela. Sul fronte della lotta alla contraffazione del Made in Italy arriva OREV, un’applicazione innovativa ideata da due ingegneri abruzzesi, Paolo Mario Cipriani e Pietro Bozzelli.

Si tratta di un procedimento tutelato da domanda di brevetto per certificare non solo l’autenticità, ma anche la provenienza e la tranciabilità dei prodotti. In cosa consiste questo nuovo servizio? In fase di produzione viene inserito nella merce un chip certificato secondo il procedimento; quando un cliente acquista un prodotto che ha questo chip, accostando il suo smartphone con all’interno l’applicazione Orev potrà risalire alla storia, alle trasformazioni o alla collocazione del prodotto attraverso informazioni documentate. L’identificazione è basata sul monitoraggio dei flussi dei materiali dal produttore della materia prima fino al consumatore finale.

UNO STRUMENTO GRATUITO CHE PERMETTA A TUTTI, IN MODO DIFFUSO, DI CONDIVIDERE OPINIONI E DI FARE ACQUISTI IN SICUREZZA, DIFENDENDOSI DAL FALSO E DALLE TRUFFE.

Paolo Mario Cipriani

Questa tecnica innovativa, grazie alla quale sarà possibile segnalare direttamente al produttore o al consumatore anche i prodotti smarriti o rubati, supera l’attuale pratica di fornire informazioni tramite un’etichetta o un codice a barre applicati sull’oggetto. Il brevetto Orev, inoltre, è molto versatile, poiché supporta già quattro lingue (italiano, inglese, tedesco e cinese), e può essere applicato non solo ai prodotti agro alimentari, ma anche ai capi di abbigliamento, agli oggetti di design e così via.

La promozione e la tutela del marchio dell’Italia nel mondo vedono dunque uno spiraglio: bye bye alla contraffazione del Made in Italy, e il tutto grazie al talento abruzzese. Per avere ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.orev.it.

Link all’articolo originale su TerreMarsicane.it: Bye bye contraffazione del Made in Italy: da oggi si può anche grazie ad un metodo ed una APP Marsicana.

Leave a Reply

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close